Noi

Isabella, archeologa plurispecializzata e viaggiatrice del Mediterraneo, amante delle escursioni e dell’arte. Dopo anni di studio e scavi in Sardegna, Corsica, Francia, Portogallo, Spagna, Cipro, Turchia, Malta e Grecia, torna in Sardegna dove lavora come guida turistica specializzata e direttrice e operatrice museale al Museo di Sinnai. Nel 2015 fonda l’associazione Ardesia di cui è Presidente indiscusso, stratega esperto e sbrogliatrice di matasse burocratiche.

Alice di professione operatore socio sanitario, con esperienza nel settore dell’infanzia. Adoratrice degli animali, soprattutto dei cani, e appassionata del ballo cubano. Ha come hobby creare e riciclare tutto ciò che ha a portata di mano, occupandosi infatti dei gadegt ardesia. Attiva nel sociale, ogni anno partecipa alla maratona “non solo women run”. Nell’associazione svolge il ruolo di vicepresidente.

Nicola musicista compositore e turnista, grafico e videomaker freelance.

Annoiato, durante un anno sabbatico, si diploma come tecnico del suono alla NAM nel 2008 e un anno dopo si iscrive alla facoltà di Scienze della Comunicazione di Cagliari per approfondire gli studi sul linguaggio, cinema, televisione e new media. Durante gli anni universitari, tra una pasta scotta e una pizza a domicilio, fonda e dirige Italiancore Magazine, una rivista online gratuita con lo scopo di promuovere piccole e meritevoli realtà artistiche italiane in cambio di strette di mano e abbracci. Nel 2013 fonda Blacktooth Collective, un collettivo di artisti, tecnici ed artigiani italiani. Segretario dell’associazione Ardesia, co-organizza Perseidi.

Roberta, amante del cinema, cestista d’attacco e viaggiatrice on the road. Approfondisce queste passioni iscrivendosi in Scienze della comunicazione, della televisione e dei new media all’Università di Cagliari, entrando in contatto con diversi professionisti del settore televisivo e della comunicazione negli USA e in Europa. Ha lavorato per diversi anni come infermiera nell’Esercito Italiano e nell’assistenza di bambini e anziani. Nel 2018 consegue l’attestato da chef. Nell’associazione si occupa della parte culinaria e della tesoreria.

Aurora, musicista a tempo quasi pieno, gattara radicale. Laureata al Conservatorio di Cagliari in Musica e Nuove Tecnologie, compositrice solida, disegnatrice per passione, grafica in costante evoluzione e amante della natura. Tra un tour europeo e l’altro torna in Sardegna per occuparsi di altri progetti musicali e dell’associazione Ardesia, di cui è membro fondatore e direttore artistico.


Nicola
, laureato in psicologia si specializza nel campo della psicologia sociale/ambientale. Musicista e sportivo a tempo perso, Vicepresidente e fondatore di Ardesia, ha come assi nella manica il suo ottimismo e il suo sorriso.

Crede che “pensare globalmente e agire localmente” sia la chiave per migliorare il nostro mondo, sensibilizzando le persone ad attuare comportamenti che non danneggino l’ambiente e che facciano vivere i propri contesti di vita quotidiana nel perseguimento del benessere individuale e collettivo.

Roberto chitarrista scalcagnato, fisarmonicista più scalcagnato (ancora di più?), cantante semi-lirico semi-popolare. Dopo gli studi in conservatorio ha accostato allo studio del melodramma la passione e la ricerca per il canto popolare (con particolare sguardo al canto sociale). Collabora con il sito ildeposito.org ed è direttore del coro Anpi di Cagliari e del coro Bella Ciao Anpi Trexenta. Ha all’attivo diverse esperienze teatrali, e per l’associazione ha svolto il corso di teatro per i non vedenti e per i residenti del carcere di Uta, oltre che prestare la sua dote di presentatore e cantante durante gli eventi.

Sara. Nel decennale del suo diciottesimo compleanno, le piace pensarsi come un’anziana ragazza in continuo fermento. Dopo gli studi al liceo classico si laurea in giurisprudenza, tra il sogno di diventare orefice e quello di fare giornalismo d’inchiesta, con una tesi a metà tra il diritto e la sociologia. Lettrice, attivista nel sociale, procrastinatrice seriale ed esploratrice solitaria, ha vissuto per studio e volontariato a Nicosia, Fukuoka e Belgrado, sempre passando per Cagliari, dove ha svolto un tirocinio biennale in Tribunale. Nel frattempo, ha seguito corsi sul tema dei diritti umani tra Nuoro, Manchester e Târgoviște.

Con la convinzione che le guerre sociali siano la piaga del millennio, rivoluziona il suo tempo con e per le persone, alla continua ricerca di chiacchiere con chi sta in disparte e silenzi, vuoti, che generino armonia e stonate autenticità.

New entry dell’associazione, in Ardesia propone l’avvio del progetto “Espressi in Strada” e cura la rubrica “altrOde”.